di Marco Tripodi

Le linee guida da seguire in questa sessione di mercato in casa Sampdoria sono ben precise. Nonostante il recente calo di prestazioni, la stagione dei blucerchiati resta comunque positiva ed ecco perché la nomenclatura di corte Lambruschini non sembra avere alcuna intenzione di smontare il giocattolo così ben assemblato in questi mesi da Marco Giampaolo.

L'obiettivo primario è dunque quello di salutare chi, per un motivo per l'altro, è rimasto ai margini del progetto dell'allenatore abruzzese. Tra questi rientra sicuramente il difensore Dodò. Il brasiliano, che a fine giugno la Samp dovrà riscattare dall'Inter al termine del prestito biennale con obbligo d'acquisto stipulato due estati fa, è sul piede di partenza ma non sarà facile per lui trovare una destinazione gradita. Nelle scorse settimane un tentativo l'ha fatto la Spal, ma il ragazzo ha lasciato intendere di puntare ad un club di fascia più elevata.

Tra gli scontenti figura anche un altro ex interista, l'argentino Ricky Alvarez. Poco utilizzato da Giampaolo ed inviso a buona parte della tifoseria, Ricky Maravilla potrebbe salutare Bogliasco già a gennaio. Su di lui un forte tentativo lo sta facendo il Racing Avellaneda,  anche se per ora le tentazioni del ragazzo di tornare in patria sono minime. Così come lo sono le volontà di accettare la corte che gli stanno facendo diversi club turchi.

Rimanendo sempre sulla trequarti campo, il Benevento nei giorni scorsi ha chiesto informazioni su Filip Djuricic che potrebbe lasciare Genova con sei mesi d'anticipo rispetto alla scadenza naturale del contratto.

In caso di partenza di uno di questi ultimi due, il Doria potrebbe a quel punto affondare il colpo sul croato Lovro Majer, un classe 1998 della Lokomotiva Zagabria considerato l'astro nascente del calcio balcanico, ma dal costo elevato e sul quale incombe una concorrenza fittissima.

Sempre in Croazia si guarda infine per rinforzare le corsie esterne. Nel taccuino degli uomini mercato blucerchiati ci sono i nomi di Borna Sosa, terzino sinistro della Dinamo Zagabria, e di Karlo Bartolec, che invece agisce sulla fascia opposta ed attualmente milita in Danimarca nel 
Nordsjælland. Questi ultimi acquisti dipendono però dalle eventuali uscite di Jacopo Sala, richiesto dalla Fiorentina, e del polacco Bartosz Bereszyński, seguito invece da Napoli, Roma e Inter.