Formula 1: riparte il campionato

di Piero Giuseppe Goletto

Riprende la F1 tra 10 giorni, dopo che la massima formula automobilistica era stata fermata dal Covid 19. Il calendario già fissato riguarda soltanto le gare europee, le gare negli altri continenti saranno programmate a breve. In dettaglio:

GP Austria – 5 luglio, ore 15.10 (diretta Sky Sport ed in differita su TV8 alle 18.00

GP Stiria – 12 luglio, ore 15.10 (diretta Sky Sport ed in differita su TV8 alle 18.00)

GP Ungheria – 19 luglio, ore 15.10 (diretta Sky Sport ed in differita su TV8 alle 18.00)

GP Gran Bretagna – 2 agosto, ore 16.10 (diretta Sky Sport ed in differita su TV8 alle 19.00)

GP Gran Bretagna 2 – 9 agosto, ore 16.10 (diretta Sky Sport ed in differita su TV8 alle 19.00)

GP Spagna – 16 agosto, ore 15.10 (diretta Sky Sport ed in differita su TV8 alle 18.00)

GP Belgio – 30 agosto, ore 15.10 (diretta Sky Sport ed in differita su TV8 alle 18.00)

GP Italia Monza – 6 settembre, ore 15.10 (diretta Sky Sport e TV8).

Si aggiungono alle gare cancellate quelle di Giappone, Singapore e Azerbaigian.

Ovviamente è in primo piano la sicurezza del personale impegnato in circuito, tant’è che per il solo Gran Premio d’Austria del 5 Luglio è prevista la disponibilità di 10.000 tamponi. Tutto il personale sarà sottoposto a test con regolare tampone e dovrà disporre di certificato che attesta che non ha contratto il Covid-19.

Durante i Gran Premi europei ogni pilota potrà disporre di 1 treno di gomme hard (C2), 4 treni di gomme medie (C3) e 8 treni di gomme soft (C4) . Ricordiamo tra l’altro che si tratta delle stesse mescole utilizzate lo scorso anno; sarà solo alzata la pressione degli pneumatici. Le gomme saranno montate sulle vetture a 5 minuti dalla partenza e non più a 3 minuti.

La situazione generale ha portato anche a una revisione del regolamento tecnico. Le vetture saranno “congelate” in molte parti per essere utilizzabili anche nel 2021. Pertanto in Austria scatta il congelamento di telaio, sistemi di sicurezza, trasmissione, pedali, sistema di alimentazione, impianto idraulico, cerchi, termo coperte, pinze dei freni e sistema Brake by wire, scambiatori di calore, la radio di bordo, il sistema per bere del pilota e le attrezzature per fare i pit stop.

E’ stato introdotto un sistema di token, che prevede la possibilità di spendere due token per modifiche alla vettura, ma le regole ufficiali saranno approvate entro il 22 Luglio.

Per quanto riguarda le power unit, sarà concesso l’uso di sole due unità nella stagione 2020, se il calendario non dovesse contare più di 14 prove. Sarà invece concesso l’uso di un terzo motore, congelato alla seconda specifica, se vi fossero più gare. Vi sono limitazioni relative alle specifiche di software e al numero di formulazioni di carburante e olio motore.

I commissari potranno operare da remoto in presenza di circostanze eccezionali e viene introdotto il concetto di “evento chiuso” (a cui non è presente pubblico) ed “evento aperto” (con la presenza di pubblico). Questa distinzione è rilevante, in particolare, per la cerimonia del podio.