di ACG

Ancora un pareggio per il Lugano che, seppur abbia dominato per lunghi tratti l’incontro ha poi pareggiato. Ennesima occasione persa per rimpinguare una classifica che con il trascorrere delle giornate rimane immutata,

Così la squadra si è ben espressa contro un Sion prudente ma non è riuscita a chiudere la partita  quand’era in vantaggio per 2-1 anche quando poteva finalizzare (almeno tre le conclusioni a rete). Così, come già accaduto sono stati gli ospiti ad approfittare, finalizzando nell’unico tiro in porta della ripresa.

 Foto: TiPress

RETI: 14′ Neitzke, 43′ Covilo, 50′ autogol Bamert, 72′ Adryan.

SPETTATORI: 3’875

AMMONITI: Junior, Sabbatini, Zock, Bottani, Philippe, Thoma. Mihajlovic.

LUGANO: Da Costa (46′ Baumann), Mihajlovic, Maric, Covilo, Sulmoni, Daprelà, Piccinocchi (77′ Brelek), Sabbatini, Gerndt, Bottani, Junior (83′ Macek). Indisponibili: Vecsei (squalificato), Janko, Crnigoj, Manicone (infortunati).

SION: Fickentscher, Bammelt, Neitzke, Ndoye, Morgado, Abdellaoui, Zock, Toma, Mveng, Kasami, Adryan. Indisponibili: Kouassi (squalificato), Mitryushkin, Carlitos, Baltazar, Grgic, Lenjani, Maceiras (infortunati).

ARBITRO: Fedayi San. Assistenti: Alain heiniger e Christopher Chaillet. Quarto arbitro: Vladimir Ovcharov.